Torna alla home page

Progetto Ubaldini

Castelli

Mappa dei Castelli nel territorio del Comune di Firenzuola


Mappa dei Castelli Ubaldini nel territorio del Comune di Firenzuola

 

Per informazioni e suggerimenti Contattateci!

 

"PROGETTO UBALDINI"
La consorteria signorile, il loro territorio, i loro castelli

Questo brevissimo prospetto illustra i contenuti del progetto in questione, che ha come finalità quella a valorizzare, a fini culturali e turistici, la storia e le evidenze materiali legate alla consorteria feudale degli Ubaldini, protagonista delle vicende del Medioevo nelle valli toscane del Santerno, Senio e Sieve. La fruizione sarebbe destinata sia a studiosi, sia soprattutto a turisti e gruppi organizzati e scolaresche.

  1. La "Fase 0"
  2. La "Fase 1"
  3. La "Fase 2"
  4. Il valore aggiunto

La "Fase 0"


Il Convegno del 20.10.2013
Il Progetto Ubaldini nasce con l'intento di rivalutare un patrimonio storico e culturale di un territorio. Il suo bacino di fruizione si orienta principalmente fuori dal territorio stesso, ma le sue ricadute sono invece orientate a chi vive nell'area di antico dominio della famiglia. Dunque è prima di tutto necessario sensibilizzare l'opinione pubblica locale sul valore del patrimonio storico-culturale ubaldinesco, in modo da ottenerne la consapevolezza, l'approvazione ed in parte anche l'appoggio. Questo potrà esplicarsi in molti modi, dal segnalare eventuali siti sconosciuti, al fornire sponsorizzazioni, al consentire il passaggio sui propri terreni della sentieristica ecc. Lo scopo è quello di far sentire come proprio il progetto alla comunità.
Il modo migliore per fare questo è stato presentare il progetto alla gente, spiegando in termini chiari ed espliciti cosa si voglia fare, come farlo e quali vantaggi e benefici ne verranno.

[Torna su] La "Fase 1"


Prevederà la creazione di una base conoscitiva approfondita sugli Ubaldini, sul loro territorio e sulle evidenze monumentali ad essi ascrivibili e sopravvissute. Ciò sarà ottenuto tramite i seguenti passi:
Raccolta bibliografica dell'intero patrimonio di studi esistente sull'argomento
Creazione di una piattaforma GIS dell'area del progetto
...sulla quale verranno georeferenziati tutti i siti connessi con la storia degli Ubaldini. In un apposito database verranno schedate tutte le informazioni reperite in letteratura.
Nella stessa misura verranno implementati tutti i files 1:10000 vettoriali 3D della cartografia toscana insieme all'elenco completo dei siti fortificati conosciuti, consentendo mediante un apposito algoritmo di verificare in tempo reale l'intervisibilità tra due o più punti, simulando oltretutto le altezze di qualunque punto di osservazione sul terreno. E' dunque chiaro come essi consentano, dato anche solo un punto del sistema di sorveglianza, di ricostruire a catena tutti quelli potenzialmente utilizzabili, sia con postazioni strutturali stabili (torri), che anche semipermamenti, per poi concentrare la verifica archeologica solo su quelli.
Effettuazione di una campagna di ricognizione
...con schedatura accurata e documentazione delle evidenze monumentali sopravvissute sui siti legati agli Ubaldini.

[Torna su] La "Fase 2"


Prevederà invece l'utilizzo delle informazioni raccolte nella "fase 1" come materiale di divulgazione, tramite i seguenti interventi:
Allestimento di una sala didattico/museale
...che fungerà da principale centro espositivo per convegni, conferenze e fulcro dei percorsi di visita diffusi.
La sala didattico/museale diviene il centro del progetto: ivi sono concentrate tutte le informazioni e gli apparati non facenti parte dei percorsi di visita diffusi. La sala sarebbe destinata a diventare meta di studiosi, visitatori indipendenti, gruppi organizzati e scolaresche. Nel centro si troveranno:
Grande plastico del territorio ubaldinesco evidenziando tutta la rete di fortificazioni tramite specchietti.
Serie di poster illustranti le principali informazioni sugli Ubaldini, ricavate dalla base conoscitiva primaria.
Piccola biblioteca tematica sulla consorteria, con bookshop e punto informativo.
Stazione informatica contenente la piattaforma GIS del progetto, base conoscitiva destinata anche a ricerche scientifiche.
Il sito internet del progetto, principale strumento divulgativo ad ampio raggio.
Filmati multimediali, basati su ricostruzioni virtuali, powerpoint, etc.che illustrino le caratteristiche e l'evoluzione delle principali evidenze monumentali e della storia degli Ubaldini.
Volume monografico da realizzare come base conoscitiva di sintesi mediante l'utilizzo del materiale raccolto nella piattaforma GIS, sugli Ubaldini, il loro territorio, le loro evidenze monumentali.
Risistemazione ed allestimento a sito museale luoghi monumentali Ubaldini
...con creazione di percorsi di visita tematici, liberi o guidati, all'interno di itinerari percorribili con differenti modalità (auto, MTB, a cavallo, a piedi etc.) corredati da apposita cartellonistica e cartografia illustrativa

[Torna su] Il valore aggiunto


Il progetto si propone di porre in campo rispetto ad altre iniziative analoghe e già esistenti per altri territori e tematiche si articola su due punti:
Ampio uso di tecnologie informatiche
...in particolare della piattaforma GIS come strumento di ricerca e gestione dati, e delle ricostruzioni virtuali per la divulgazione e la valorizzazione dei dati inerenti le evidenze territoriali e monumentali.
Campagna di ricognizione
...di superficie e rilievo topografico delle evidenze monumentali esistenti. In questo caso si realizzerà una serie di interventi a metà strada tra la semplice documentazione fotografica ed il vero scavo archeologico, unendo un rapporto tempo/energia più molto più pagante dell'impegnativo scavo archeologico alla relativa superficialità della semplice documentazione fotografica, e tale da fornire tutti i dati necessari alla realizzazione delle ricostruzioni virtuali dei siti.